fbpx

Ortodonzia

Ortodonzia

Classica

L’ortodonzia è la branca dell’odontoiatria che si occupa di risolvere le anomalie della posizione dei denti (malocclusioni), per esempio l’affollamento dentale, per ricreare l’ estetica del sorriso ed una funzione ideale. Queste alterazioni, se non efficacemente e tempestivamente corrette , possono infatti compromettere l’estetica generale del viso e portare a disturbi respiratori, masticatori e fonatori.
Per spostare i denti si utilizzano appositi apparecchi, che possono essere sia fissi che rimovibili; ogni dispositivo ha le sue peculiari indicazioni: un apparecchio mobile non si può usare in alternativa ad uno fisso e viceversa, hanno cioè funzioni diverse.
É possibile affrontare un trattamento ortodontico a qualsiasi età: in età precoce (5-9 anni), in età adolescenziale (9 -16 anni) e negli adulti senza limiti di età.

 

Invisibile

L’ortodonzia invisibile, in odontoiatria, è una tecnica per riallineare i denti attraverso dei dispositivi impercettibili dall’esterno. Molto spesso il paziente adulto che necessita di un trattamento ortodontico prova ansia e imbarazzo legate ai problemi estetici e funzionali degli attacchi posizionati sulla superficie esterna dei denti. Proprio per questo motivo sono state messe a punto queste metodiche attraverso le quali è possibile riuscire a spostare ed allineare i denti senza creare disagio al paziente.

Una di queste tecniche prevede l’utilizzo di mascherine trasparenti, chiamate allineatori, che sono “quasi invisibili” perché l’interlocutore non riesce a vederle a “distanza sociale” ma solo da molto vicino o addirittura solo dopo rimozione. La differenza rispetto alle metodiche tradizionali è la possibilità di rimuoverle per mangiare e lavarsi i denti. Fili, elastici e attacchi fissi sopra i denti vengono usati solo per i casi più complessi. Ogni mascherina viene utilizzata per 15 giorni e, millimetro dopo millimetro, i denti si riallineano, creando sorrisi regolari in tempi brevi.